How to

Come Ricaricare TIM con Google Assistant

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

TIM continua ad introdurre novità piuttosto interessanti per tutti i propri clienti. L’ultima è quella relativa alla possibilità di ricaricare la propria sim con Google Assistant, l’assistente virtuale sviluppato dall’azienda statunitense in grado anche di conversare con l’utente.

Come Funziona Google Assistant

Per iniziare ad interagire con l’assistente virtuale, basta pronunciare le seguenti parole “Ok Google, Parla con TIM“. Fino ad ora, era possibile controllare:

  • il credito residuo;
  • lo stato delle offerte;
  • lo stato dei pagamenti (anche fatture di casa).

E’ stata introdotta nei giorni scorsi anche la possibilità di ricaricare TIM e di gestire tutti i pagamenti sia per la linea mobile che per quella fissa; l’addebito potrà essere impostato su carta di credito e PayPal.  

Ricaricare TIM

La procedura da seguire è davvero semplice; è necessario solo possedere un dispositivo Android, sul quale dovranno essere installati:

  • l’applicazione ufficiale TIM, con un account attivo;
  • Google Assistant.

Una volta avviato il programma Google, bisogna dire “parla con TIM”. L’assistente virtuale darà diverse possibilità, fra le quali scegliere l’opzione di ricarica. La procedura viene effettuata tramite Google Assistant, ma sarà aperta anche l’app MyTIM. Dovrà essere poi specificato il metodo di pagamento (a scelta fra carta di credito e PayPal) ed impostare manualmente i dati per completare il pagamento. I tagli di ricarica disponibili sono: 10€, 15€, 25€ e 50€.

Conferma della Ricarica

Comparirà al termine un riepilogo, da controllare per verificare se i dati inseriti sono corretti. Per confermare il tutto, basta andare su “effettua ordine”. E’ chiaro che è possibile sia premere il pulsante che richiedere di eseguire l’azione mediante la voce, come per tutti i precedenti passaggi.

Write A Comment